Quali sono i documenti obbligatori per essere in regola con il Testo Unico Sicurezza?

Dipende dal tipo di azienda. Ad esempio un’azienda edile necessita obbligatoriamente dei seguenti documenti

  • Certificato di iscrizione alla Camera di commercio
  • Registro infortuni (originale in sede e una fotocopia in ciascun cantiere nella stessa provincia)
  • Contratto di appalto (contratto con ciascuna impresa esecutrice e subappaltatrice)
  • Verbale della riunione periodica (almeno una riunione l’anno nelle aziende con più di 15 addetti)
  • Designazione del responsabile del servizio di prevenzione e protezione ( RSPP ) e lettera di comunicazione alla Asi e alla Dpl (è obbligatoria per tutte le aziende con almeno un lavoratore subordinato con allegate le ricevute postali delle raccomandate)
  • Documentazione attestante il possesso de i requisiti per svolgere la funzione di Rspp
  • Nomina del medico competente
  • Certificati medici di idoneità (rilasciati dal medico competente dopo la visita preventiva o periodica)
  • Registro delle visite mediche redatto dal medico competente
  • Registro delle vaccinazioni antitetaniche redatto dal medico competente
  • Cartelle sanitarie personali
  • Designazione degli addetti alla lotta antincendi, gestione incendi ed evacuazione di emergenza (un addetto per ciascun luogo di lavoro, tra i lavoratori presenti)
  • Designazione degli addetti alla gestione del primo soccorso (un addetto, per ciascun luogo di lavoro, tra i lavoratori presenti)
  • Attestati di formazione degli addetti alla gestione delle emergenze incendi ed evacuazione
  • Attestati di formazione degli addetti alla gestione del primo soccorso
  • Verbali di avvenuta informazione e formazione specifica dei lavoratori riguardante i rischi relativi alla mansione svolta nel singolo cantiere
  • Verbale di elezione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza ( RLS ),nelle aziende dove i lavoratori hanno provveduto a eleggerlo)
  • Documentazione con la quale l’azienda dimostra che ha informato i lavoratori del loro diritto a eleggere il Rls (nel caso non sia stato eletto)
  • Attestato del corso di formazione del Rls (se eletto)
  • Documento di valutazione dei rischi (per aziende con più di 10 addetti) o autocertificazione (per aziende con meno di 10 addetti)
  • Piano per la gestione delle emergenze (obbligatorio in ciascun luogo di lavoro dove sono presenti più di 10 addetti: compresi i cantieri)
  • Libro paga e libro matricola
  • Ricevute della consegna dei dispositivi di protezione individuale, firmate da ciascun lavoratore riportanti la marca e la tipologia di ciascun Dpi
  • Certificati di conformità dei Dpi consegnati ai lavoratori
  • Certificati di conformità degli impianti elettrici e ricevuta della comunicazione all’Ispesi dell’installazione dell’impianto di messa a terra e dell’impianto di protezione contro le scariche atmosferiche
  • Verbali delle verifiche periodiche degli impianti elettrici e degli impianti di messa a terra
  • Libretti di uso e manutenzione delle macchine attrezzature
  • Schede di manutenzione periodica delle macchine e attrezzature
  • Verbali di avvenuta istruzione degli operatori di macchine e attrezzature
  • Documentazione relativa agli apparecchi di sollevamento con capacità superioreai 200 kg
  • Schede di verifica trimestrale di funi e catene degli apparecchi di sollevamento
  • Documentazione relativa all’installazione delle gru a torre fisse e su rotaie
  • Piano di coordinamento delle gru in caso di interferenza
  • Verbale di avvenuta formazione e istruzioni al gruista
  • Libretto del ponteggio con autorizzazione ministeriale e copia del disegno esecutivo
  • Progetto per ponteggi di altezza superiore a 20 metri o montati in difformità dello schema autorizzato
  • Valutazione del rischio rumore e redazione del relativo rapporto (per ciascun cantiere)
  • Valutazione del rischio chimico (per ciascun cantiere)
  • Piano operativo di sicurezza (per ogni cantiere da parte di ciascuna impresa esecutrice)
  • Notifica preliminare (inviata alla Usl e alla Dpl dal committente e consegnata all’impresa esecutrice che la deve affiggere in cantiere)
  • Piano di sicurezza e coordinamento (redatto dal committente e consegnato alle imprese in fase di presentazione delle offerte)
  • Piano di sicurezza sostitutivo (redatto dall’impresa esecutrice principale negli appalti pubblici non assoggettati al Dlgsn.494)
  • Designazione del coordinatore per la sicurezza in progettazione e del coordinatore per la sicurezza in esecuzione
  • Lettera di comunicazione all’impresa esecutrice del nominativo del coordinatore per la sicurezza in esecuzione
  • Documentazione attestante il possesso dei requisiti da parte del coordinatore per la sicurezza in esecuzione
  • Designazione del responsabile dei lavori (adempimento a carico del committente)
  • Richiesta alle imprese esecutrici della dichiarazione sull’organico medio annuo prevista dall’articolo 3, comma 8, del Dlgsn. 494 e del Durc (obbligo a carico del committente)
  • Trasmissione al committente della dichiarazione prevista dall’articolo3, comma 8, del Dlgsn. 494 e del Durc (obbligo a carico di tutte le imprese esecutrici)
  • Ricevuta della consegna della tessera di riconoscimento nei cantieri con più di dieci dipendenti
  • Registro presenze per le imprese con meno di dieci dipendenti (obbligo connesso all’adozione del badge di riconoscimento)

Vuoi sapere quali sono i documenti necessari per il tuo tipo di azienda?

Per sapere nel dettaglio quali documenti sono necessari affinché la tua azienda sia in regola con la normativa sulla sicurezza dei luoghi di lavoro, contatta il nostro staff allo

06.99.68.846 oppure allo 06.99.68.849 dal lunedì al venerdi dalle 8.00 alle 17.00

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali