Haccp, I requisiti igienici per i produttori non primari (allegato II)


requisiti-haccp

Secondo quanto previsto dal comma 2 dell’articolo 4 del Regolamento Haccp, gli operatori del settore alimentare che sono impegnati in una fase successiva a quella della produzione primaria, ad esempio le fasi della trasformazione e della distribuzione di alimenti, sono tenuti al rispetto dei requisiti Haccp generali in materia d’igiene come riportati nell’allegato II e di ogni requisito specifico previsto dal regolamento (Ce) n. 853/2004.

L’allegato II del regolamento stabilisce quindi i requisiti da rispettare per le differenti categorie di operatori alimentari, e per le strutture che ospitano le lavorazioni, suddivise in: strutture destinate agli alimenti, locali in cui gli alimenti vengono preparati, mense, strutture mobili o temporanee quali chioschi, banchi di vendita e distributori automatici e tutti i tipi di trasporto di alimenti.

In linea generale i locali adibiti alla preparazione degli alimenti devono essere tenuti puliti, sottoposti a manutenzione e in buone condizioni igieniche da parte degli operatori.

In fase di progettazione sarà necessario sviluppare un sistema tale da consentire la possibilità di effettuare adeguate manutenzioni, pulizie e/o disinfezioni, rivolte a evitare o ridurre al minimo la contaminazione trasmessa per via aerea. Le superfici e i piani di lavoro dovranno essere realizzati in materiale tale da evitare l’accumulo di sporcizia, il contatto con materiali tossici, la penetrazione di particelle negli alimenti e la formazione di condensa o muffa e la presenza di animali infestanti.

Se previsto dal manuale è indispensabile disporre di adeguate strutture per la manipolazione e la conservazione a temperatura controllata, di capacità adeguata per mantenere i prodotti alimentari a temperature idonee alla loro conservazione.

Le strutture devono essere equipaggiate con un numero sufficiente di servizi igienici collegati a un buon sistema di scarico e fisicamente separati dai locali di preparazione degli alimenti.

È importante garantire un buon impianto di areazione, tale da impedire la contaminazione dei prodotti alimentari attraverso il contatto anche accidentale con forme microbiologiche aerotrasportate; a tale scopo i condotti e i motori di areazione dovranno essere equipaggiati con idonei filtri periodicamente puliti o sostituiti.

Pareti, pavimenti e soffitti devono essere realizzati con materiale facile da pulire e da disinfettare, resistente all’aggressione dei prodotti per la disinfezione, non assorbenti e non tossici. Tali disposizioni sono derogate dalla possibilità che gli operatori alimentari non dimostrino all’autorità competente che altri tipi di materiali possano essere impiegati appropriatamente e senza conseguenze igieniche.

Porte e finestre devono essere realizzate in modo da impedire l’accumulo di sporcizia e quelle che possono essere aperte verso l’esterno devono essere, se necessario, equipaggiate con antinsetto.

Per quanto riguarda le strutture temporanee e i distributori automatici, è opportuno che siano progettati e costruiti, in modo tale da evitare rischi di contaminazione, in particolare da parte di agenti microbiologici e da animali infestanti.
In linea generale anche per le strutture temporanee e mobili devono essere rispettati, ove ragionevolmente fattibile, le prescrizioni previste per quelle fisse, soprattutto in termini di facilità e frequenza della pulizia, possibilità di disinfezione e realizzazioni di strutture o impianti rivolti allo smaltimento di prodotti di scarto e di presenza di ambienti a temperatura controllata per la conservazione a freddo.

Per quanto riguarda i mezzi di trasporto destinati ad ospitare prodotti alimentari, devono essere mantenuti puliti nonché sottoposti a regolare manutenzione, pulizia e disinfezione rivolte a proteggere i prodotti alimentari da eventuali contaminazioni.
I vani dei trasporti destinati a ospitare prodotti alimentari non devono essere utilizzati per il trasporto di altro tipo di merce e, se necessario, fisicamente separati in modo da evitare che i diversi prodotti alimentari trasportati possano essere fonte di contaminazione crociata reciproca.

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali