Testo Unico sicurezza sul lavoro, i Dispositivi di Protezione Individuale


dpi-normativa

La definizione dei Dispositivi di Protezione Individuale (Dpi), ai sensi di quanto disciplinato dall’articolo 74 del Testo Unico per la Sicurezza, stabilisce che a tale categoria appartenga “qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo contro uno o più rischi suscettibili di minacciarne la sicurezza o la salute durante il lavoro, nonché ogni complemento o accessorio destinato a tale scopo.”

Non fanno parte della categoria, e non possono essere ritenuti Dpi, gli indumenti di lavoro che non proteggono chi lo indossa (per esempio le uniformi di lavoro), i dispositivi medici destinati a proteggere l’oggetto della manipolazione da una contaminazione apportata dall’operatore (mascherine di tipo biologico), le attrezzature di sicurezza dei veicoli (cinture di sicurezza), gli strumenti impiegati per l’autodifesa o le attrezzature in dotazione alle forze armate, i materiali utilizzati per le attività sportive e gli apparecchi portatili usati per l’individuazione dei rischi.

Dpi 81 08

L’articolo 75 del Testo Unico 81/08 sancisce l’obbligo di indossare i Dispositivi di Protezione, con la precisazione che si debbano impiegare quando i rischi non possono essere preventivamente eliminati o ridotti al di sotto del livello di sicurezza, mediante l’adozione di altre misure di sicurezza, che nell’ordine sono: misure di tipo organizzativo, misure di tipo procedurale e tecnico e Dispositivi di Protezione Collettiva (Dpc).

Tutti i Dispositivi di Protezione Individuale devono rispettare i requisiti normativi internazionali regolamentati dal decreto legislativo nr 475 del 4 dicembre 1992, come modificato poi dal decreto n. 10 del 2 gennaio 1997 in attuazione delle direttive 93/68/CEE, 93/95/CEE e 96/58/CE.

In particolare devono essere adeguati in termini di prestazioni funzionali al rischio da cui devono proteggere e alle condizioni del luogo di lavoro, e devono essere ergonomicamente adatti alle condizioni fisiche del lavoratore (anche eventualmente progettati su misura) senza che l’onere economico della fornitura ricada sul lavoratore stesso.

È sempre il Datore di Lavoro infatti che deve assicurare la corretta fornitura, individuazione e mantenimento dei più corretti dispositivi di protezione in relazione alla natura e all’evoluzione dei rischi presenti in azienda; sempre del Datore di Lavoro è la responsabilità di elaborare le procedure per l’impiego e per la distribuzione dei dispositivi, garantendo la formazione specifica e l’addestramento obbligatorio per i Dpi di protezione dell’udito e per tutti quelli di terza categoria.

Classificazione Dpi

In particolare lo stesso decreto 475 all’articolo 4 classifica i DPI su tre categorie, così definite:

  • Appartengono alla prima categoria i “Dpi di progettazione semplice destinati a salvaguardare la persona da rischi di danni fisici di lieve entità”, ne fanno parte i dispositivi rivolti a proteggere da rischi per i quali il soggetto che li indossa possa rendersi conto del progressivo manifestarsi delle potenziali conseguenze all’esposizione.
  • Appartengono alla terza categoria “i Dpi di progettazione complessa destinati a salvaguardare da rischi di morte o di lesioni gravi e di carattere permanente”, nei confronti dei quali i soggetti che li indossano non abbiano la possibilità di tutelarsi tempestivamente dal verificarsi delle conseguenze.
  • Appartengono alla seconda categoria tutti i Dpi che non fanno parte delle due precedenti.

Tra gli obblighi dei lavoratori rientrano l’impiego quando previsto dalla normativa e dalle disposizioni aziendali, ed il mantenimento in corretta efficienza, oltre che la segnalazione di eventuali deficienze o criticità legate all’impiego relativamente alle condizioni di lavoro ed allo stato di usura.

Alcune particolari indicazioni derivano inoltre dalla circolare nr 3 del 13 febbraio 2015, che distingue l’applicazione dei dispositivi di ancoraggio per la protezione contro le cadute, chiarendo che possono considerarsi Dpi quelli portatili a disposizione degli operatori, mentre sono da considerarsi come “prodotti da costruzione” quelli permanentemente ancorati alle opere stessi in costruzione, e quindi non rientrano nel campo di applicazione dei Dpi.

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali