Testo unico sicurezza sul lavoro

 

Haccp, Vigilanza, controlli e autorità competenti

Le azioni di vigilanza e controlli in materia di regolamento Haccp sono esercitate in Italia dalle autorità competenti, come previsto dallo stesso regolamento sull’igiene alimentare e come disposto dal Decreto Legislativo 193 del 06 novembre 2007 che, in attuazione della…


Haccp, I requisiti igienici per i produttori non primari (allegato II)

Secondo quanto previsto dal comma 2 dell’articolo 4 del Regolamento Haccp, gli operatori del settore alimentare che sono impegnati in una fase successiva a quella della produzione primaria, ad esempio le fasi della trasformazione e della distribuzione di alimenti, sono…


Il regolamento CE 852/04: il campo di applicazione

Regolamento CE 852/04. Il regolamento (Ce) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 28 gennaio 2002, che stabilisce i principi e i requisiti generali della legislazione alimentare, istituisce l’Autorità europea per la sicurezza alimentare e fissa le procedure…


La revisione di maggio 2018 del Testo Unico Sicurezza D.lgs 81 del 2008

A dieci anni dall’entrata in vigore del Testo Unico sulla Sicurezza sui luoghi di lavoro è stata emessa la revisione numero diciassette che aggiorna in parte e integra il testo di legge con le novità degli ultimi mesi. Nell’ultimo anno…


Testo Unico Sicurezza: Allegato VIII – I Dispositivi di Protezione Individuali specifici

Il Testo Unico per la sicurezza, con l’allegato VIII, disciplina alcune indicazioni di carattere generale relative a specifiche protezioni di parti del corpo, potenzialmente esposte a rischi per la salute e per la sicurezza e delinea i criteri per la…


Le Atmosfere Esplosive nel Testo Unico 81 08

Il titolo XI del Decreto Legislativo 81/2008 descrive le misure da adottare per garantire la sicurezza dei lavoratori esposti al rischio di atmosfere esplosive, intese come le “miscele con l’aria, a condizioni atmosferiche, di sostanze infiammabili allo stato di gas,…


Testo Unico Sicurezza, normativa sui Microorganismi Geneticamente Modificati (Mogm)

La corretta manipolazione, conservazione e contenimento dei Microorganismi geneticamente modificati (Mogm), rientra nel campo di applicazione della valutazione del rischio biologico, come definito nel titolo X del D.Lgs 81/2008. In Italia tuttavia le disposizioni relative alla valutazione di rischio specifica Mogm,…


Gli obblighi del preposto previsti dal Testo Unico sicurezza sul lavoro

Il ruolo del Preposto per la sicurezza, definito al comma e) dell’articolo 2 come “persona che, in ragione delle competenze professionali e nei limiti di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, sovrintende alla attività lavorativa e garantisce…


La riunione periodica per la sicurezza sul lavoro

Tutte le aziende con quindici lavoratori o più hanno l’obbligo, sancito dall’articolo 35 del Decreto Legislativo 81/2008, di effettuare almeno una volta all’anno la Riunione periodica della sicurezza su lavoro, indetta dal Datore di Lavoro ed a cui devono partecipare…


Testo Unico Sicurezza : Il titolo IX e il rischio da sostanze cancerogene e mutagene

Il Titolo IX del Testo Unico sulla sicurezza, al capo II, si occupa del rischio da esposizione a sostanze chimiche e biologiche, cancerogene e mutagene sui luoghi di lavoro, in riferimento agli obblighi specifici delle diverse figure coinvolte nel sistema…


Gli Obblighi del Medico Competente nel Testo Unico 81/08

Il ruolo e gli obblighi del Medico Competente (articolo 25 del D.Lgs 81/08), risulta spesso al centro di attenzione da parte degli stessi medici, che richiedono attraverso gli ordini professionali chiarimenti sulle effettive responsabilità nell’ambito del Sistema di Prevenzione e Protezione…


L’esposizione alle vibrazioni, criteri, valutazione del rischio e misure di protezione

Il capo III del Titolo VII del Testo Unico per la Sicurezza è dedicato alla valutazione del rischio da esposizione a vibrazioni meccaniche distinte in: vibrazioni trasmesse al sistema mano-braccio, quindi le sollecitazioni meccaniche che, se trasmesse al sistema mano-braccio…


Le Radiazioni Ottiche Artificiali, cosa sono e come proteggersi

Il capo V del Titolo VII del Testo Unico per la Sicurezza è dedicato alla valutazione del rischio da esposizione a Radiazioni Ottiche Artificiali (ROA), da non confondere con le radiazioni di tipo ionizzante, disciplinate invece all’interno del d.lgs 241…


La segnaletica di sicurezza sui luoghi di lavoro

Il Titolo V del Decreto Legislativo 81/2008, con gli articoli dal 161 al 165, disciplina e definisce i criteri e le modalità per la gestione della segnaletica di sicurezza sul luogo di lavoro. Il campo di applicazione non riguarda la segnaletica impiegata…


La gestione dei lavori in quota secondo il Testo Unico

Il capo II del Titolo IV del Testo Unico è interamente dedicato alle misure da adottare per la tutela della sicurezza del lavori in quota. Le disposizioni contenute nel capo II si applicano a tutte le tipologie di lavorazioni eseguite…


Testo Unico, Titolo IV: Il Piano di Sicurezza e Coordinamento

Il Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) costituisce parte integrante di un contratto di appalto e la sua assenza comporta l’annullamento del titolo abilitativo all’esercizio in cantiere dell’impresa responsabile dei lavori e del Coordinatore della Sicurezza per la Progettazione, soggetto…


Il Testo Unico, Titolo IV: I Coordinatori per la sicurezza CSP e CSE, cosa sono

CSE e CSP, cosa sono. Il coordinatore per la sicurezza per la progettazione (CSP) e il coordinatore per la sicurezza esecutiva (CSE) sono due figure distinte, entrambe designate dal committente o dal responsabile dei lavori, con compiti e funzioni diversi…


Testo Unico sicurezza sul lavoro, i Dispositivi di Protezione Individuale

La definizione dei Dispositivi di Protezione Individuale (Dpi), ai sensi di quanto disciplinato dall’articolo 74 del Testo Unico per la Sicurezza, stabilisce che a tale categoria appartenga “qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore allo scopo di proteggerlo…


Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (art. 47- 52)

La rappresentanza dei lavoratori per quanto riguarda gli aspetti della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro è un obbligo per le aziende ed è esercitata dal Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) che viene eletto o nominato…


La gestione delle emergenze per la sicurezza sul lavoro (art 43-46)

La gestione delle emergenze viene trattata nella sezione VI del capo III relativo alla gestione generale dei luoghi di lavoro e rientra negli obblighi del Datore di Lavoro, anche eventualmente delegabili ad un dirigente. Nell’ambito di tali misure il Datore…


La Sorveglianza Sanitaria dei lavoratori (art 41)

La Sorveglianza Sanitaria aziendale è definita come l’insieme degli atti medici, finalizzati alla tutela della salute e sicurezza dei lavoratori, in relazione all’ambiente di lavoro, ai fattori di rischio professionali e alle modalità di svolgimento dell’attività lavorativa. Ai sensi ed…


Il Testo Unico, Titolo IV: Il committente e il responsabile dei lavori

Con questo approfondimento sul Testo Unico Sicurezza si andranno ad analizzare le figure del committente e del responsabile dei lavori. Il titolo IV del decreto legislativo 81/2008 disciplina le modalità per garantire la sicurezza nell’ambito dei cantieri temporanei o mobili…


La formazione e l’Informazione ai lavoratori secondo il D.lgs 81/08

L’importanza e la complessità del tema della formazione ed informazione dei lavoratori e dei soggetti che operano all’interno di una azienda, non limitatamente quindi ai soli lavoratori ma a tutte le funzioni coinvolte nel sistema di prevenzione protezione, sono al centro…


Il Testo Unico 81/08, gli obblighi del lavoro relativamente al rischio elettrico

Gli obblighi del datore di lavoro in materia di protezione dei propri collaboratori esposti a rischio elettrico, sono definiti nel capitolo del Testo Unico 81/08 (titolo III, capo III) che, in argomento di attrezzature di lavoro, disciplina le misure in…


Il Datore di Lavoro che assume direttamente l’incarico di RSPP (art 34)

L’obbligo di nominare il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) è uno degli oneri che il Datore di Lavoro non può delegare ad un dirigente per la sicurezza, unitamente a quello dell’elaborazione dei Rischi presenti nell’azienda; l’unico caso…


Requisiti e formazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione è una figura la cui nomina è obbligatoria per tutte le aziende, in capo al datore di lavoro quale obbligo non delegabile, caratterizzata da requisiti e formazione ben definiti. I requisiti di…


Documento Valutazione Rischi (DVR): gli articoli 28 e 29

L’obbligo di effettuare la valutazione dei rischi presenti in azienda ricade senza facoltà di delega, come definito dall’art 17 comma a, sul Datore di Lavoro e prescinde dal numero di dipendenti presenti in azienda, dal livello di rischio e dalla…


Il Modello di organizzazione e gestione della sicurezza sul lavoro

L’obbligo di effettuare la valutazione dei rischi presenti in azienda ricade senza facoltà di delega, come definito dall’art 17 comma a, sul Datore di Lavoro e prescinde dal numero di dipendenti presenti in azienda, dal livello di rischio e dalla…


Gli obblighi sulla sicurezza nei lavori in appalto (art. 26)

Sul Datore di Lavoro di una azienda “committente” ricadono alcuni obblighi anche in relazione all’assegnazione di lavori in appalto ad aziende terze. Tali obblighi sono essenzialmente riconducibili alla verifica del fatto che l’azienda terza sia in possesso dei requisiti necessari…


Gli Obblighi del lavoratore nel Testo Unico per la Sicurezza sul Lavoro

Il computo dei lavoratori, come definiti nel comma a dell’articolo 2, («lavoratore»: persona che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolge un’attività lavorativa nell’ambito dell’organizzazione di un datore di lavoro pubblico o privato, con o senza retribuzione, anche al solo fine di…


Gli obblighi del datore di lavoro e del dirigente previsti dal Testo Unico Sicurezza

Il Decreto Legislativo 81/2008 è un decreto di tipo prescrittivo, una disposizione che definisce delle figure alle quali attribuisce degli obblighi e delle relative sanzioni in caso questi non vengano rispettati. Il soggetto sul quale ricadono inevitabilmente il maggiore numero…


La delega di funzioni da parte del datore di lavoro come previsto dal TUS

Argomento oggetto di significativi approfondimenti e studi è quello della delega di funzioni da parte del datore di lavoro, disciplinata dall’articolo 16 che conferma la possibilità di trasferire ampie funzioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro,…


Testo Unico Sicurezza: gli organi di vigilanza per la sicurezza sul lavoro

Le competenze in materia di controlli e vigilanza presso le aziende pubbliche e private, per quanto riguarda gli aspetti relativi alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro spettano alle Aziende Sanitarie Locali, ed in particolare ai dipartimenti competenti in…


Il Testo Unico per la Sicurezza: un approfondimento sugli “Interpelli”

Per sua stessa natura il Testo Unico per la sicurezza racchiude in sè di fatto, contenuti e discipline derivanti da una lunga serie di provvedimenti normativi che si sono avvicendati sul territorio nazionale; dall’esordio delle prime leggi in materia di…


SINP

Con l’articolo 8 del Decreto legislativo 81, viene istituito il Sistema Informativo Nazionale per la Prevenzione nei luoghi di lavoro (SINP), un protocollo rivolto a raccogliere informazioni in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, rendendole accessibili agli…


Commissione consultiva permanente e Comitato politiche attive

Il Capo II del titolo I del D.Lgs 81/08, è dedicato ai rapporti con le istituzioni, in termini di attribuzione di competenze, responsabilità, funzioni e verifiche in materia di salute e sicurezza; con queste finalità vengono istituiti due organismi con…