Agenti cancerogeni, proposta di modifica della direttiva


agenti-cancerogeniLa Commissione Europea ha proposto di modificare la Direttiva che regolamenta l’utilizzo di Sostanze Cancerogene e Mutagene (2004/37/EC), limitando tredici sostanze pericolose utilizzabili in un ambiente di lavoro e introducendo nuovi limiti soglia per le concentrazioni (TLV).

Il Commissario Europeo responsabile per l’occupazione, gli affari sociali, le competenze e la mobilità dei lavoratori, Marianne Thyssen, ha dichiarato, commentando la proposta, che “il cancro ha un impatto enorme sui lavoratori, le loro famiglie, le imprese e la società. Con questa proposta ci proponiamo di salvare 100 mila vite nei prossimi 50 anni. La protezione dei lavoratori è al centro degli sforzi della Commissione per una Europa più forte e sicura“.

La proposta della commissione verte sulla possibilità di limitare tredici sostanze cancerogene e mutagene, sospettate o accertate di provocare tumori, e include di inserire nuovi valori limite o di rivedere quelli attuali, ridefinendo le concertazioni limite di sostanze presenti negli ambienti di lavoro, anche in considerazione della presenza aero dispersa di queste pericolose sostanze.

Un esempio su tutti delle modifiche su cui verteranno gli aspetti della proposta: effettuare controlli più severi sulla Silice cristallina respirabile (RCS), sostanza polverosa tipicamente prodotta da processi lavorativi in cui siano previste attività di taglio, frazionamento o in attività minerarie e/o estrattive.

La proposta della Commissione prevede di rivedere i limiti di tolleranza di questa sostanza nell’aria e di definire dei criteri di controllo comuni a tutte le attività coinvolte, per poter monitorare la situazione e ridurre il numero degli esposti, con particolare riferimento al settore delle costruzioni che rappresenta il 70% delle attività interessate dalla presenza RCS.

Con l’introduzione di queste modifiche alla direttiva 2004/37/EC, la Commissione si propone di instaurare nuovi criteri di monitoraggio e di controllo, coinvolgendo le autorità nazionali preposte alla sorveglianza, con l’obiettivo di ridurre il numero dei decessi, creando una maggiore consapevolezza della sicurezza e dei rischi in modo trasversale su tutte le figure coinvolte nei processi valutativi.

Info: comunicato stampa UE proposta modifica 2004/37/UE

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali