Sicurezza chimica, bollettino aggiornamenti REACH


aggiornamenti-reachÈ stata pubblicata il 13 aprile l’ultima edizione del bollettino da parte di ECHA focalizzato sugli aggiornamenti REACH. Di seguito le principali notizie riportate:

  • Disponibili da fine aprile gli aggiornamenti degli applicativi utilizzabili per la creazione delle relazioni sulla sicurezza chimica, REACH, CLP e Chesar; da fine giugno anche l’aggiornamento di REACH-IT, strumento di interfaccia tra gli utenti e i dossier realizzati dalle nuove versioni dei programmi IUCLID.
  • Riapertura dei dossier di registrazione da parte del REACH, che effettuerà un’ulteriore verifica sulla completezza dei fascicoli e sul rispetto dell’obbligo di trasmissione; con particolare riferimento al ricorso recentemente presentato in materia di carbone.
  • È stato pubblicato il rapporto “Tabella di marcia (Roadmap) REACH 2018” che riporta gli sviluppi del programma fino a gennaio 2016.
  • ECHA ha aggiornato l’elenco delle sostanze potenzialmente oggetto di controlli di conformità, inserendo 57 nuove sostanze ed invitando i soggetti interessati ad aggiornare i propri dossier in base alle nuove disposizioni entro il 13 giugno 2016.
  • Pubblicato il primo dossier di restrizione da parte di ECHA, per quattro ftalati (diisobutyl phthalate (DIBP), dibutyl phthalate (DBP), benzyl butyl phthalate (BBP) e bis(2-ethylhexyl) phthalate (DEHP). Ai sensi dell’art. 69 del regolamento REACH, ECHA ha facoltà di riesaminare il livello di controllo sulle sostanze che non ritiene adeguatamente verificate, ed eventualmente proporre dei livelli ulteriori di restrizione. Entro giugno i comitati preposti ai controlli emetteranno parere favorevole o contrario alla proposta di restrizione.
  • ECHA ha redatto due nuovi strumenti per agevolare i comitati RAC e SEAC nei processi autorizzativi rivolti al controllo delle sostanze e all’immissione sul mercato. Si tratta di un diagramma ad albero e di liste di controllo che saranno rese pubbliche e quindi utili anche per i richiedenti per meglio capire i criteri con cui presentare le domande.
  • È in corso un’indagine rivolta a capire l’effettiva capacità delle imprese di sostituire sostanze pericolose all’interno dei processi lavorativi, ECHA invita tutti i consulenti e le aziende a partecipare al sondaggio.
  • Concessa da parte della Commissione Europea REACH l’autorizzazione per tre nuovi usi del dibutilftalato (DBP); come solvente in sistema chiuso, come propellente ed in uso industriale nell’ambito delle produzioni di ceramica.
  • Sono stati messi a punto dal CLP nuovi strumenti digitali per l’inoltro delle informazioni ai centri antiveleno, ai sensi delle recenti modifiche proposte per la revisione dell’articolo 45 del regolamento, gli importatori e gli utilizzatori a valle sono ora responsabili dei contenuti delle informazioni presentate ai centri antiveleno rispetto alle sostanze pericolose immesse sul mercato, l’introduzione dei nuovi applicativi online renderanno più agevole queste procedure.
  • All’interno del programma per la ricerca e l’innovazione Horizon 2020 promosso dall’Unione Europea, è previsto un nuovo finanziamento per il supporto di 90 tra piccole e medie imprese, a copertura di assunzioni di ricercatori.

Sono poi disponibili, in calce al bollettino, l’elenco dei principali prossimi appuntamenti internazionali sui temi di commercializzazione e regolamentazione delle sostanze chimiche promossi e organizzati da ECHA, tra i quali si sottolinea per importanza lo “Stakeholders’ Day” del 25 maggio, fruibile anche online, per conoscere gli aggiornamenti e le novità promosse dall’agenzia.

Corsi sicurezza sul lavoro. Registrati subito

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali