Bando progettazione bonifica amianto edifici pubblici 2017


bando-ministero-ambiente

Il Ministero dell’Ambiente ha pubblicato la versione 2017 del bando per la progettazione di interventi di bonifica amianto sugli edifici pubblici. elativa alle spese da sostenere nell’anno 2018 che prevede la possibilità di fare richiesta di un contributo economico per la bonifica dei manufatti di amianto.

Il bando segue quanto disciplinato dal decreto ministeriale del 21 settembre 2016, pubblicato in Gazzetta Ufficiale serie Generale numero 276 del 25 novembre 2016, che ha introtto il fondo destinato alla copertura economica per la rimozione dell’amianto destinato alle amministrazioni pubbliche. Fondo distribuito su tre anni, ripartito in 5,536 milioni di euro a valere sull’anno 2016 e 6,018 milioni di euro a valere su ciascuno degli anni 2017 e 2018.

Il testo completo del bando è scaricabile dal portale del ministero a questo link. Accedendo alla sezione specifica dedicata ai finanziamenti per le pubbliche amministrazioni sarà possibile consultare le indicazioni necessarie per inoltrare le domande, le sezioni dedicate alle FAQ e contattare il numero del supporto informativo per i richiedenti (06.76291444).

Gli interventi oggetto della copertura sono tutte le spese di progettazione preliminare e definitiva, di livello inferiore a quelle esecutive, comprese le spese per le gare di appalto, rivolte a realizzare interventi di bonifica dei manufatti di amianto dalle strutture pubbliche (con priorità agli edifici scolastici).

Gli enti pubblici richiedenti potranno accedere ad un portafoglio di 15.000 Euro, destinati alle spese di progettazione per cinque diversi interventi di rimozione, anche su edifici diversi, purché situati all’interno dell’area di competenza dell’amministrazione richiedente.

Assegnazione

I fondi verranno assegnati sulla base di un punteggio valorizzato in considerazione del possesso di alcuni requisiti che attribuiscono un punteggio ai richiedenti. Il punteggio contribuirà a costituire una graduatoria per l’assegnazione dei fondi che sarà resa pubblica da parte del Ministero dopo la verifica del possesso dei requisiti di ammissibilità.

I criteri di assegnazione dei punteggi di priorità sono i seguenti:

40 punti per:

  • Interventi su edifici collocati all’interno, nei pressi o comunque entro un raggio non superiore a 100 metri da asili, scuole, parchi gioco, strutture di accoglienza socio-assistenziali, ospedali, impianti sportivi.

10 punti per:

  • Interventi su edifici per i quali sono già state effettuate segnalazioni da parte di enti di controllo sanitario e/o di tutela ambientale in merito alla presenza di amianto.
  • Interventi che si risolveranno entro un anno dall’erogazione del contributo.
  • Interventi su edifici collocati all’interno di un Sito di Interesse Nazionale e/o inseriti nella mappatura dell’amianto ai sensi del Decreto Ministeriale n.101 del 18 marzo 2003.

Tali punteggi possono essere raddoppiati se esiste una certificazione, rilasciata da un soggetto accreditato, che attesti un elevato stato di friabilità del manufatto di amianto in cattive condizioni di conservazione.

L’erogazione della copertura economica, una volta ottenuto il riconoscimento formalmente comunicato da parte del Ministero con pubblicazione della graduatoria, avverrà in tre fasi:

  • Il 30% in anticipo al momento dell’ammissione al finanziamento, previa dichiarazione formale di impiegare le risorse per le sole finalità dichiarate.
  • Il 40% al momento dell’approvazione del progetto definitivo.
  • Il rimanente 30% al momento della rendicontazione finale.

Domande 2018

Le domande si possono presentare a partire dal 20 dicembre 2017, solo in modalità telematica, dal 30 gennaio 2018 e fino al 30 aprile 2018 sarà possibile integrare le domande con la perizia asseverata obbligatoria ai fini dell’ottenimento del beneficio economico.

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali