Campagna REACH 2018: “Più sicuro l’ambiente, più sicuri noi”


campagna-reach-2018

È partita il 21 giugno la Campagna di sensibilizzazione del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare sul regolamento Reach 2018, che prevede che le sostanze chimiche prodotte o importate nell’Unione europea vengano registrate entro il 31 maggio del 2018.

Il regolamento REACH (CE 1907/2006), acronimo di Registration, Evaluation, Authorisation and restriction of Chemicals, ha come principali obiettivi quelli di migliorare la conoscenza dei pericoli e dei rischi derivanti da prodotti chimici, in modo da assicurare un elevato livello di protezione della salute umana e dell’ambiente, e promuovere lo sviluppo di metodi alternativi a quelli che richiedono l’utilizzo di animali vertebrati per la valutazione dei pericoli delle sostanze.

In particolare uno dei più importanti obblighi introdotti dal regolamento è quello della registrazione delle sostanze chimiche, che consiste nella presentazione, da parte dei fabbricanti o degli importatori, di alcune informazioni di base sulle caratteristiche e, in mancanza di dati disponibili, nell’esecuzione di test sperimentali per caratterizzare le proprietà fisico-chimiche, tossicologiche e ambientali.

La valutazione dei dati presentati viene eseguita da parte dell’ECHA, l’Agenzia europea per le sostanze chimiche voluta dal regolamento, che ha il compito di esaminare la qualità dei fascicoli di registrazione e di verificare se i rischi di ciascuna sostanza per la salute umana e l’ambiente siano adeguatamente controllati.

Il regolamento REACH 2018 si applica a tutte le sostanze chimiche, anche a quelle contenute nei prodotti di uso quotidiano per la pulizia degli ambienti e la disinfezione; il REACH quindi è rivolto alle imprese alle istituzioni ed i cittadini e, dal momento che moltissimi prodotti attualmente in commercio contengono sostanze chimiche, il regolamento riguarda anche i cosiddetti “utilizzatori a valle” che devono accertarsi che i loro fornitori siano in regola con la registrazione.

Scadenza REACH maggio 2018

Entro il 31 maggio 2018 tutte le sostanze dovranno essere registrate ed avere una propria “carta di identità”; la campagna di sensibilizzazione, avviata attraverso la diffusione di uno spot televisivo sui canali tv e radio della RAI e sul Web, ricorda, con lo slogan Più sicuro l’ambiente, più sicuri noi, come le sostanze chimiche siano estremamente diffuse nella vita quotidiana, e come a causa della potenziale pericolosità, sia quanto mai necessario farne un uso attento e consapevole per tutelare la salute dell’uomo e dell’ambiente.

La scadenza per registrarsi al REACH è fissata per maggio 2018: il soggetto tenuto all’obbligo (imprese produttrici o importatori di sostanze chimiche) che non registra la sostanza entro il 31 maggio 2018 non potrà più fabbricarla, importarla o immetterla sul mercato.

Lo spot richiama l’attenzione su come “La chimica non sia ne buona ne cattiva, ma in alcune occasioni può risultare dannosa per l’uomo e per l’ambiente”; a questo scopo è rivolto lo sviluppo del regolamento Europeo Reach, che attraverso la registrazione obbligatoria vuole completare una mappatura completa ed esaustiva delle sostanze presenti sul mercato e nella nostra vita.

L’interesse per lo sviluppo della campagna è condiviso e sostenuto dalle amministrazioni coinvolte nell’attuazione del regolamento oltre al Ministero dell’Ambiente, il Ministero della Salute e il Ministero dello Sviluppo Economico.

L’elenco delle sostanze registrate è consultabile nel sito dell’Agenzia europea per le sostanze chimiche (ECHA).

La campagna Reach 2018 del Ministero dell’Ambiente.

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali