Il Ministro Grillo presiede il nuovo Comitato per la salute e la sicurezza sul lavoro


comitato-salute-e-sicurezza

Con il comunicato numero n.14 emesso in data 3 luglio 2018 da parte del Ministero della Salute è stata resa nota la costituzione del Comitato di coordinamento nazionale per la salute e sicurezza, che ha il compito di definire gli orientamenti e le valutazioni delle strategie attive di vigilanza sul territorio in materia di salute, sicurezza e prevenzione nei luoghi di lavoro.

L’insediamento della commissione è stato annunciato direttamente dal Ministro della Salute Giulia Grillo, che presiede il comitato e che prevede il coinvolgimento di membri appartenenti al Ministero della Salute stesso, del Ministero degli Interni, del Ministero di Infrastrutture e Trasporti e delle Regioni e Province autonome. Il ministro Grillo punta a risolvere alcune delle criticità di sistema denunciate in tema di mancanza di sicurezza, facendo il punto sulla attuale situazione e definendo le linee orientative per lo sviluppo di nuove strategie.

Il Ministro Grillo, ha dato il via alle attività lavorative del Comitato, commentando l’insediamento della cabina di regia come segue: “Il tema della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro sarà sempre più al centro della mia attenzione, anche davanti a fenomeni purtroppo sempre più frequenti anche in sanità, come le aggressioni al personale medico e non medico. Vogliamo tenere alta la guardia e puntare i riflettori su tutte le forme vecchie e nuove di mancanza di sicurezza e di tutela della salute su ogni posto di lavoro”.

Le attività

Le caratteristiche che rappresenteranno i punti di azione del nuovo comitato, così come elencate sul portale del Ministero della salute, si sviluppano prevalentemente sulle seguenti attività:

  1. stabilire le linee comuni delle politiche nazionali in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
  2. individuare obiettivi e programmi dell’azione pubblica di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori;
  3. definire la programmazione annuale in ordine ai settori prioritari di intervento dell’azione di vigilanza, i piani di attività e i progetti operativi a livello nazionale, tenendo conto delle indicazioni provenienti dai comitati regionali di coordinamento e dai programmi di azione individuati in sede comunitaria;
  4. programmare il coordinamento della vigilanza a livello nazionale in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
  5. garantire lo scambio di informazioni tra i soggetti istituzionali al fine di promuovere l’uniformità dell’applicazione della normativa vigente;
  6. individuare le priorità della ricerca in tema di prevenzione dei rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori.

Con la costituzione del Comitato il Ministero della Salute vuole dare nuovo impulso agli sforzi profusi per ridurre il numero di infortuni sul lavoro, promuovendo una sinergica ed efficace azione di coordinamento che prevede lo sviluppo a livello nazionale di strategie operative comuni, rese operative attraverso il coinvolgimento capillare degli enti territoriali locali.

Leggi anche

Tutto626 consulenza sicurezza sul lavoro

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali