Elaborati cartografici 2 e 6 Allegato I del DPR 151/11, quesito VVF


norme-prevenzione-incendiIl nuovo codice di Prevenzione Incendi, recependo quanto previsto dal provvedimento 122/2010 relativo allo snellimento delle procedure amministrative per le attività soggette alla disciplina della prevenzione incendi, introduce una più recente classificazione di queste attività (allegato 1) e anticipa quanto poi definito nel dettaglio dalle norme tecniche orizzontali (RTO) pubblicate nell’agosto del 2015 (D.M. 3 agosto 2015 “Norme tecniche di prevenzione incendi”).

Le RTO sono applicabili in modo trasversale per tutta una serie di attività soggette e lasciano spazio a possibilità di integrazioni migliorative, di deroghe o di misure operative più specifiche, che possono essere definite da apposite regole tecniche verticali, via via emanate dalla direzione centrale dei Vigili del Fuoco e relative a precise tipologie di attività, o che possono essere proposte da soggetti terzi pubblici e privati e approvate se ritenute adeguate alle strategie antincendio previste dalla normativa in vigore.

Facendo seguito a questo principio, una società ha recentemente indirizzato alla direzione centrale dei Vigili del Fuoco una richiesta di integrazione e di razionalizzazione per l’approvazione di una istanza relativa alle attività classificate come numero 2 “Impianti di compressione o di decompressione dei gas infiammabili” e numero 6 “Reti di trasporto e di distribuzione di gas infiammabili”, che rientrano nel settore commerciale dell’attività esercitata dall’impresa richiedente.

Nel dettaglio, la società ha proposto la sostituzione degli elaborati grafici previsti dal D.M del 17 Aprile 2008 “Regola tecnica per la progettazione, costruzione, collaudo, esercizio e sorveglianza delle opere e degli impianti di trasporto di gas naturale con densità non superiore a 0,8″ e dal successivo D.M del 07 Agosto 2012, che entra nelle specifiche tecniche degli allegati da inviare per l’approvazione progettuale degli Impianti e delle reti di distribuzione, con nuovi elaborati grafici sviluppati internamente all’azienda, che sostituiscono la precedente planimetria su base catastale per rappresentare il tracciato dell’opera sulla Carta Tecnica Regionale con nuove mappature in formato A3 contenti anche le seguenti informazioni: Cartografia e cartiglio con i dati identificativi dell’opera, quadro di unione delle tavolette con indicazione di Comuni e Provincie interessati dal passaggio dell’opera, dati caratteristici e tecnici funzionali, tracciato dell’opera meccanizzata su base CTR in scala 1:2000, aggiornata con le integrazioni planimetriche e le interferenze con infrastrutture e sottoservizi, tabella delle annotazioni e legenda.

Gli elaborati grafici, oggetto della nuova proposta, sono stati quindi trasmessi alla direzione centrale per condivisione e approvazione, preventivamente all’invio della documentazione completa ai comandi provinciali di competenza sia per l’approvazione dei progetti (per le attività appartenenti alle categorie B e C) che per le attività soggette alla sola presentazione di segnalazione inizio attività (SCIA).

In considerazione delle specifiche necessità di razionalizzazione del progetto e della completezza della documentazione presentata, la direzione centrale ha quindi accolto la proposta, lasciando aperta la possibilità di ulteriori integrazioni grafiche e documentali qualora richieste ai fini della prevenzione incendio e della gestione delle emergenze.

Info: Norme prevenzione incendi 28 luglio 2016 Attività 2 e 6 dell’Allegato I del DPR 151/11 – Elaborati cartografici

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali