Interpello 9/2015 su requisiti formatore per la sicurezza


interpello-9-2015Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è intervenuto per rispondere a un quesito avanzato da Federcoordinatori, la Federazione Sindacale Italiana dei Tecnici e Coordinatori della Sicurezza. L’istanza di interpello, 9/2015, fa riferimento al decreto interministeriale 6 marzo 2013 riguardante i criteri che qualificano il formatore per la sicurezza.

La richiesta è la seguente: “con il termine alternativamente si intende che nell’arco di tre anni il formatore-docente deve effettuare sia attività di docenza che seguire corsi di aggiornamento ovvero è da considerarsi valevole quale aggiornamento se per i primi tre anni effettua solo attività di docenza, per un minimo di 24 ore, e per i tre anni successivi frequenta solo corsi di aggiornamento e convegno per almeno 24 ore“.

Il decreto 6 marzo 2013 definisce i criteri che qualificano il formatore per la salute e la sicurezza sul lavoro, ossia chi tieni i corsi di formazione rivolti ai datori di lavoro che vogliono svolgere il ruolo di RSPP, ossia di responsabile del servizio di prevenzione e protezione.

Il decreto stabilisce per il formatore l’obbligo di aggiornamento professionale ogni tre anni, articolandolo in due modalità:

  • frequenza di seminari, convegni e corsi di aggiornamento per una durata complessiva pari a 24 ore
  • 24 ore di attività di docenza nell’area di competenza.

Il termine alternativamente si riferisce alla possibilità di scegliere fra le due modalità e non all’obbligo di alternarle nei tre anni consecutivi (tre anni di docenza e poi tre anni di convegni).

Sei un datore di lavoro e devi seguire un corso per RSPP? Iscriviti ora, la registrazione online è gratuita

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali