Nuove misure Inail per la conservazione del posto di lavoro


inail-reinserimento-lavoroLa legge di Stabilità del 2015 attribuisce a Inail competenze in materia di reinserimento e di integrazione lavorativa dei soggetti con disabilità lavorative derivanti da malattie professionali o occorse in seguito a infortuni sui luoghi di lavoro. Inail dovrà sviluppare progetti, in coordinamento con il Ministero della Salute e con le aziende pubbliche e private interessate, rivolti alla conservazione del posto di lavoro o alla ricerca di nuova occupazione, allo sviluppo di percorsi formativi mirati e specifici nell’ambito di riqualificazione personale e al superamento di barriere fisiche e architettoniche in quei luoghi di lavoro che ancora fossero sprovvisti di tali soluzioni strutturali.

Inail ha, quindi, approvato il regolamento che disciplina le modalità e i contenuti su cui dovranno svilupparsi i progetti finanziabili e stanzia, a partire dal 2016, 21 milioni di euro che graveranno sul bilancio dell’Istituto e che saranno rivolti a coprire progetti di tre tipologie, finalizzati in prima istanza a cercare di conservare non solo il posto di lavoro, ma anche la mansione lavorativa ricoperta prima dell’evento lesivo, oppure se questo non è possibile per motivi organizzativi, a riqualificare il soggetto attraverso adeguati e specifici percorsi di formazione, che dovranno ricollocarlo in altra mansione o in altro impiego.

Le tipologie di intervento ammissibili sono le seguenti:

  • Interventi rivolti all’abbattimento o al superamento delle barriere architettoniche nei luoghi di lavoro, che possono comprendere interventi di tipo edilizio, impiantistico, di domotica, ivi comprese le fasi di progettazione. Tale tipologia di interventi prevede un massimale complessivo rimborsabile che ammonta a 95 mila euro.
  • Interventi rivolti all’adattamento delle attuali postazioni di lavoro, che possono comprendere il rinnovo degli arredi, dei dispositivi e delle infrastrutture tecnologiche, così come l’adeguamento dei veicoli e l’automazione delle attrezzature di lavoro. Tale tipologia di interventi prevede un massimale complessivo rimborsabile che ammonta a 40 mila euro.
  • Interventi finalizzati a sviluppare corsi di formazione del personale, anche rivolti all’addestramento rispetto all’introduzione delle migliorie del punto precedente e finalizzati ad assicurare la conservazione della mansione lavorativa o la riqualifica per una nuova. Tale tipologia di interventi prevede un massimale complessivo rimborsabile che ammonta a 15 mila euro.

Gli interventi delle diverse tipologie saranno realizzati in collaborazione con le unità territoriali dell’Istituto, previo consenso dei soggetti beneficiari del riconoscimento.

Info: Inail regolamento reinserimento persone con disabilità da lavoro

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali