Nuovi elenchi per i soggetti abilitati ad effettuare lavori sotto tensione


lavori-sotto-tensione

Il Decreto Ministeriale del 04 febbraio 2011 Definizione dei criteri per il rilascio delle autorizzazioni di cui all’articolo 82, comma 2), lettera c)”cioè i lavori da eseguirsi sotto tensione, definisce all’articolo tre i requisiti per il rilascio delle autorizzazioni all’esecuzione alle aziende, i cui nominativi devono essere resi pubblici, mediante specifico decreto dirigenziale del direttore generale della Tutela delle Condizioni di Lavoro del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, ed iscritti in un apposito elenco riportante anche i nominativi dei soggetti abilitati alla formazione.

Per poter presentare domanda di iscrizione alla Commissione apposita -ed apparire così nell’elenco dei soggetti abilitati ad effettuare i lavori sotto tensione –  le aziende interessate devono possedere determinati requisiti elencati al punto II dell’allegato due del decreto 2011, che consistono nel possedere delle adeguate misure di organizzazione aziendale e di controllo delle attività e delle procedure di lavoro che definiscano l’organizzazione decisionale ed esecutiva dei lavori e che identifichino in modo chiaro le figure professionali preposte al coordinamento ed alle attività sotto tensione.

Facendo quindi seguito a quanto previsto dal punto 3.4 dell’allegato uno, è stato pubblicato il nuovo decreto direttoriale n. 46 del 01 giugno 2017, che abroga il precedente decreto del 01 agosto 2016, che istituisce i nuovi elenchi di aziende abilitate all’effettuazione dei lavori sotto tensione superiore a 1000V e dei soggetti formatori, sulla base dei pareri favorevoli espressi dalla Commissione giudicatrice in data 13 aprile e 22 maggio 2017.

I nominativi delle aziende autorizzate sono resi noti nell’articolo 1 del decreto 46, e conferiscono ai soggetti abilitati ad eseguire i lavori e ad erogare formazione, idoneità conformativa triennale, come definito nel punto 1.3 dell’allegato 2.

Tali aziende hanno l’obbligo di comunicare gli incidenti rilevanti e gli infortuni gravi occorsi in occasione delle attività sotto tensione; la Commissione per i lavori sotto tensione dovrà inoltre anche ricevere comunicazione di ogni variazione nello stato di fatto o di diritto, che dovrà essere preventivamente approvata pena la sospensione dall’elenco dei soggetti autorizzati, che nel caso di inadempienze gravi potrà trasformarsi nella radiazione definitiva dagli elenchi.

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali