Ad Agosto approvate le norme per la sicurezza sul lavoro per gli ambienti confinanti


Approvato lo scorso 3 Agosto dal Consiglio dei ministri il D.P.R. che definisce le norme da rispettare per garantire la sicurezza e la prevenzione dei lavoratori nel lavoro in ambienti confinati. I provvedimenti introdotti coinvolgono nello specifico gli aspetti della formazione dei lavoratori e della loro preparazione ( ad esempio in relazione al corso per il primo ingresso in cantiere) l’importanza ed il corretto uso dei DPI, le competenze professionali di quelle imprese che operano negli ambienti confinati e la formazione e l’istruzione necessaria per una corretta valutazione dei rischi.

Riassumendo in breve il decreto si pone l’obiettivo di raggiungere risultati ben precisi quali ad esempio una formazione completa per tutti i lavoratori prima che accedano ai luoghi di lavoro oppure la comunicazione obbligatoria da parte del datore di lavoro di tutti i rischi che possono presentarsi nello svolgimento del lavoro all’interno dell’ambiente proprio di lavoro. Secondo la manovra il datore di lavoro che commissiona il lavoro deve indicare un rappresentate adeguatamente formato in merito ai rischi che i lavoratori possono correre e che possa vigilare sulla sicurezza degli ambienti confinanti.

Inoltre in caso di ambienti sospetti di inquinamento o confinati è necessario adottare tutte le misure volte a ridurre o eliminare tutti i fattori di rischio riscontrati. Sono in corso di approvazione da parte della Commissione consultiva per la salute e sicurezza sul lavoro le procedure che potranno essere definite come buone prassi da seguire per tutelare la sicurezza dei lavoratori in caso di attività in ambienti confinanti.

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali