Il rientro al lavoro: come affrontare lo stress post-ferie


Le vacanze per molti italiani stanno per finire. Alcuni sono già rientrati a lavoro, altri lo faranno a breve. Inutile dire che, dopo un periodo di relax e di distacco totale dalla quotidianità, riprendere la normale attività non è affatto semplice. Soprattutto quando si parla di lavoro. Spesso si giunge al periodo che precede le vacanze stressati e con grandi aspettative sulle ferie, come se alle porte stesse per giungere il momento in cui ci liberiamo di tutte le nostre ansie e risolviamo tutti i nostri problemi.

È proprio nel dare alle vacanze un carico eccessivo di aspettative una delle cause che fanno del rientro a lavoro un evento traumatico. Spesso, infatti, le vacanze estive ci liberano sì da ansie accumulate durante l’anno, ma pensare di farle sparire del tutto è un pensiero che spesso non si concretizza. Per coloro che già soffrono di stress lavoro correlato, tornare a lavoro dopo un periodo di stop può trasformarsi in un vero e proprio trauma.

Quali sono i sintomi e come intervenire? I sintomi da post-rientro generalmente sono legati a calo di attenzione e produttività, eccessiva stanchezza, mal di testa, nausea, dolori muscolari, digestione lenta, ansia e spesso anche rabbia. Il “post vacation blues”, come lo definisco gli americani, può essere considerata alla stregua di una patologia che colpisce soprattutto i soggetti più deboli e tutti coloro che hanno difficoltà ad affrontare un cambiamento radicale del proprio stile di vita.

Gli interventi riguardano sostanzialmente il modo di riprendere il ritmo. Innanzitutto, qualora possibile, evitare di tornare al lavoro il giorno dopo essere rientrati dalle vacanze. Ciò consente all’organismo di adattarsi nuovamente ad uno stile di vita regolare, fatto di gesti quotidiani e di ambienti familiari. Evitare, inoltre, di ridurre da subito e in maniera drastica le ore dedicate al riposo, ma è opportuno farlo in maniera graduale, concedendo al fisico di adattarsi di nuovo al vecchio ritmo. È buona norma consumare tanta frutta, bere molta acqua e riprendere o continuare l’attività fisica.

Una volta rientrati in ufficio, sarebbe opportuno evitare di scaricare la rabbia e l’ansia su altri colleghi che, come tutti, stanno affrontando lo stesso problema. Sorridere molto e prendere tutto in maniera leggera, infine, è un rimedio che va sempre bene.

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali