Le sanzioni per i dirigenti e i preposti


Il mancato rispetto della normativa sulla sicurezza sul lavoro rappresenta per l’azienda un grosso rischio, dal momento che da un lato si mette a repentaglio la salute e la salvaguardia dei lavoratori e dall’altro si va incontro a possibili sanzioni per il datore di lavoro ma anche per i dirigenti aziendali e per i preposti.

La differenza di ruoli e responsabilità di preposti e dirigenti, comporta anche una differenza del tipo di sanzioni a loro carico nel momento in cui vengono riscontrate delle mancanze.

I dirigenti d’azienda, come accennato, hanno delle responsabilità maggiori e di conseguenza le pene previste per loro sono molto rigide. Nel dettaglio le sanzioni per i dirigenti sono:

  • arresto fino a 8 mesi di reclusione;
  • multa oltre i 6000 euro.

Pur non avendo le stesse responsabilità di un dirigente d’azienda se il preposto non espleta le sue funzioni di controllo può causare dei grossi problemi all’azienda e mettere a rischio la sicurezza dei lavoratori. In questo caso le sanzioni previste sono:

  • ammenda fino a 1.200 euro;
  • detenzione.

I riferimenti normativi dove sono menzionate le sanzioni per dirigenti e preposti sono:

  • l’articolo 55 del decreto legislativo 81/08 per quanto riguarda le sanzioni per i dirigenti e per i datori di lavoro;
  • l’articolo 61 del Dlgs 81/08 e il Titolo XII.
  • Titolo II, articolo 68 dispone le sanzioni per il datore di lavoro per quanto riguarda la sicurezza del luogo di lavoro;
  • Titolo V, articolo 165 dispone le sanzioni per il datore di lavoro e per il dirigente riguardo alla mancata segnaletica sul luogo di lavoro;
  • Titolo VI, Capo II, articolo 170 elenca delle sanzioni per dirigente e datore di lavoro per errata o incompleta valutazione di rischi nella movimentazione manuale dei carichi;
  • Titolo VII, articoli 178 e 179 dispone le sanzioni per datore di lavoro e dirigente per errata o incompleta valutazione dei rischi nella gestione del lavoro con attrezzature di videoterminali;
  • Titolo VIII, articoli 219 dispone le sanzioni per il datore di lavoro per la mancata o errata valutazione dei rischi in presenza di agenti chimici;
  • Titolo IX, articoli 292 e 263, dispone delle sanzioni per il datore di lavoro, il dirigente e il preposto in caso di mancata o errata valutazione dei rischi in settori in cui vengono trattate sostanze pericolose;
  • Titolo X, articoli 282 e 283, dispone sanzioni per il datore di lavoro, i dirigenti e i preposti per mancata o errata valutazione dei rischi in settori di lavoro in cui sono presenti agenti biologici;
  • Titolo XI, articolo 297, dispone sanzioni per il datore di lavoro e dirigenti per mancata o errata valutazione dei rischi in settori di lavoro dove sono presenti materiali esplosivi.

Sei un datore di lavoro che deve svolgere il ruolo di RSPP?

Corsi di formazione per preposto

 

 


numero di telefono 069968849
069968846

Contattaci

Compila il modulo sottostante per avere ulteriori informazioni.

logo Tutto626 colore bianco









Leggi l'informativa sulla privacy: Informativa ai sensi art. 13 D. Lgs. 196/03
Acconsento al trattamento dei dati personali